Masai: u mondu, dopu.

Émission 

Dopu à l'indignazione cosa ci hè?

Cumu serà u mondu dopu? Dopu à a crisa.

Cumu serà u mondu quand’ellu vulterà u tempu di u travagliu per tutti, u tempu di e fabriche chì fabricheghjanu in una murale ecunomica è suciale ritrova.

Cumu serà u mondu, quand’è n’averemu riesciutu à torce u collu à a finenza è ch’ella serà dunque compia l’epica di issu prufittu in tutti i patti.

Cumu serà u mondu dopu à issa crisa, presentata da tanti pensadori cum’una revuluzione à corsu lente, ma prufonda, u dopu essendu troppu luntanu è incertu per esse spiculatu.

Cumu serà u mondu di dopu, ch’averebbi da mudificà  i nostri raporti incù u travagliu, impone a salvezza di u circondu in testa di a ierarchia di e primure è cambià l’equilibri pulitichi di a pianeta.

Tutte isse idee, e sparghjenu quelli chì sò pagati per pensà, vulendu scunvince quelli chì pensanu perch’elli ùn sò micca pagati. 

Cumu serà u mondu dopu à l’indignazione sterile. Tempi fà, a ghjente falava in carrughju, in chjirli, à fà a revuluzione. È dopu, l’ordine liberale si stabbilia di novu è tira avanti.  Ista volta nò. Indignatevi, disse Stephane Hessel à u mondu sanu. Quì o culà, ci simu indignati, hè vera, ma micca impegnati. Forse hè chì, ista volta, nimu crede à l’alternative presentate. E sole indignazioni chì faccianu una cria di rimore, sò dentru è intornu à i stadii di football. Una miseria. 

Cumu serà u mondu dopu, quand’ellu averà finitu di corre issu fiume chì si para tuttu à nenzu.

Dopu, ma quandu? Hà omu l’impressione chì u dopu ùn venerà mai più. In tantu, in u nihilismu ambiente, in l’assenza di suluzioni chì accunsentinu d’andà al di là di l’indignazione, rispettu parlendu per Stephane Hessel, ci vole qualcosa per ch’ella si sfochi a rabbia chì si cala cum’un stratu in fondu di e nostre cuscenze.

In tantu, è aspettendu di sapè cum’ellu serà u mondu dopu, ci sò i stadii di football. Ancu di grazia.

U costu di i biglietti  “per andà à u macciu”, averebbi da esse rimborsatu da a Securità Suciale. O da l’editore di Stephane Hessel.

 

 

Masai 05 03 13 u mondu dopu

Partager sur :